Informazioni personali

La mia foto
Amo riflettere e ragionare su quanto vedo e sento.

Benvenuto nel mio blog

Dedicato a quei pochi che non hanno perso, nella babele generale, la capacità e la voglia di riflettere e ragionare.
Consiglio, pertanto, di stare alla larga a quanti hanno la testa imbottita di frasi fatte e di pensieri preconfezionati; costoro cerchino altri lidi, altre fonti cui abbeverarsi.

Se vuoi scrivermi, usa il seguente indirizzo: mieidee@gmail.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

09 ottobre 2010

NON SONO GIORNALISTI. SONO SOLO DOBERMANN DAL RIFLESSO CONDIZIONATO!

Non è un giornale, non sono giornalisti. Invocano la libertà di stampa ma non hanno alcunchè da spartire con le notizie e l'informazione, sono solo dobermann che agiscono a comando contro chiunque si azzardi a mettere in discussione l'operato del loro Istruttore. Come scriveva ieri Travaglio su Il Fatto, "Il metodo Fini, Boffo, Di Pietro, Boccassini, Mesiano, Ariosto, Prodi, D’Addario, Veronica, Montanelli, Santoro, Biagi, Luttazzi e così via (aggiungete, a piacere, chiunque si sia messo di traverso sulla strada di B. in questi 16 anni)" viene minacciato contro la presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, colpevole di aver rilasciato al Corriere, non al Giornale, un'intervista in cui si è permessa di denunciare il clima fangoso in cui si vive e di invitare il governo a guardare con maggiore attenzione ai problemi urgenti del Paese che sta perdendo la pazienza.
Una macchina del fango impegnata senza tregua a colpire chiunque non si mostri allineato al padrone, con un triplice scopo:

  • dimostrare che siamo tutti nella stessa broda; 
  • attaccare chi tenti di respirare un'aria più salubre mostrando o costruendogli addosso una colpa; 
  • colpire alcuni per educarne mille.
Il metodo Marcegaglia è, tuttavia, una variazione più grave rispetto ai precedenti. Qui non si sono limitati a pubblicare un dossier su di lei o sulle vicende giudiziarie del gruppo di famiglia. L'hanno prima minacciata privatamente con sms e telefonate (metodo da bravi di manzoniana memoria), l'hanno terrorizzata ("spostati i segugi da Montecarlo a Mantova", e ancora "adesso ci divertiamo per venti giorni rompiamo il c... alla Marcegaglia come pochi al mondo" - la signora è consapevole dei metodi usati precedentemente con altri soggetti); poi l'hanno indirizzata a ricercare la mediazione attraverso il plenipotenziario Confalonieri per prospettarle un aggiustamento.
Un intervento in perfetto stile mafioso mirante a condizionare la libera, personale determinazione di un individuo.
Stavano scherzando - si giustificano - cazzeggiavano, come Bossi con il suo SPQR risolto a "tarallucci e  vino",  con Alemanno ma non con i Romani. 
Per oggi hanno annunciato un dossier in 4 pagine sulla Marcegaglia. Ma non dicevano che avevano scherzato? O è una risposta per dimostrare che la libertà di stampa (?) non subisce intimidazioni? Che non si ferma davanti a niente e a nessuno?
Questa volta non sappiamo come finirà. Ma siamo certi che il metodo continuerà ad operare facendo vittime più o meno potenti.
Fino a quando? Dove pensano di arrivare? A chi toccherà prossimamente?
Possiamo sperare che, pima o dopo, arriverà un dossier sull'Istruttore? Chiediamo troppo?  Ci accontenteremmo anche solo di un collage d'archivio a beneficio dei loro lettori che non leggono altro.
Non avrebbero da spostare i segugi in altra città per trovare materiale ma temiamo che le nostre aspettative rimarranno totalmente deluse.


Ecco i video delle telefonate Porro - Arpisella e Arpisella - Crippa 






NON SONO GIORNALISTI.
SONO  SOLO DOBERMANN DAL RIFLESSO CONDIZIONATO!
E I DOBERMANN SOLO RARAMENTE IMPAZZISCONO.

Leggi su La Repubblica di ieri I SIGNORI DEI DOSSIER, di Giuseppe D'Avanzo

Nessun commento:

Posta un commento

Stai per lasciare un commento? Lo leggerò volentieri ma ti chiedo per correttezza di firmarlo. In caso contrario sarò costretto a cestinarlo.
Ti ringrazio, Victor

Il miglior motore di ricerca