Informazioni personali

La mia foto
Amo riflettere e ragionare su quanto vedo e sento.

Benvenuto nel mio blog

Dedicato a quei pochi che non hanno perso, nella babele generale, la capacità e la voglia di riflettere e ragionare.
Consiglio, pertanto, di stare alla larga a quanti hanno la testa imbottita di frasi fatte e di pensieri preconfezionati; costoro cerchino altri lidi, altre fonti cui abbeverarsi.

Se vuoi scrivermi, usa il seguente indirizzo: mieidee@gmail.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

25 ottobre 2010

IL BEL PAESE E IL DISPREZZO PER LA CULTURA

Ma è possibile che l'Italia con il 64% dei Beni Culturali del mondo, la lirica  più importante del palcoscenico, il teatro prestigioso da Goldoni a Strehler e altri; la danza ed il Cinema che sono entrati nella storia della Cultura mondiale, la letteratura tra le  più importanti dell'Europa intera: è possibile che l'Italia abbia sempre un Ministro che oltre a fare il titolare della Cultura, faccia sempre anche un altro mestiere, dal Coordinatore al segretario di partito? Come se i problemi e gli scopi della Cultura fossero sempre meno importanti ed impegnativi di qualcosa d'altro....  

Possibile che un ministro della cultura come l'attuale on. Bondi, in Italia non riesca a difendere la Cultura che è il nostro vero patrimonio, da quella degli artisti sino agli artigiani della cultura contadina? Purtroppo è possibile, come è possibile che il ministro del Tesoro dica che la Cultura non si mangia...
Non c'è da stupirsi, purtroppo, se con questi ministri nella finanziaria non ci siano soldi per la cultura, per il Cinema !!
Sono in partenza, ma sarò con voi se si deciderà una grande manifestazione unitaria del mondo della Cultura ed un presidio davanti a Montecitorio di tutte le associazioni dello spettacolo, dell'Editoria, del Cinema e della Comunicazione e della Cultura tutta, in occasione della discussione della Finanziaria". Giuliano Montaldo su articolo21
Io direi che è un fatto, come lo è quello di una ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca che non riesce a promuovere i settori di sua competenza.
Questi pseudo-ministri sembrano messi là con l'unico scopo di affossare i dipartimenti dei quali si occupano. D'altra parte chi ha deciso di tagliare in quei settori ha affermato che la cultura non si mangia.  E chi li ha messi in quel posto ritiene che l'italiano sia un bambino di undici anni, neppure tanto intelligente. 

E forse non ha tutti i torti se è vero che gli Italiani gli danno ancora fiducia!

Nessun commento:

Posta un commento

Stai per lasciare un commento? Lo leggerò volentieri ma ti chiedo per correttezza di firmarlo. In caso contrario sarò costretto a cestinarlo.
Ti ringrazio, Victor

Il miglior motore di ricerca