Informazioni personali

La mia foto
Amo riflettere e ragionare su quanto vedo e sento.

Benvenuto nel mio blog

Dedicato a quei pochi che non hanno perso, nella babele generale, la capacità e la voglia di riflettere e ragionare.
Consiglio, pertanto, di stare alla larga a quanti hanno la testa imbottita di frasi fatte e di pensieri preconfezionati; costoro cerchino altri lidi, altre fonti cui abbeverarsi.

Se vuoi scrivermi, usa il seguente indirizzo: mieidee@gmail.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

01 novembre 2011

Come e quando finirà? Spero presto!

Mi capita, di tanto in tanto, di riflettere su questo quasi ventennio alle nostre spalle e verifico, con somma personale soddisfazione, di non essermi mai fatto affascinare dalle suggestive sirene berlusconiane. Mi sono sempre chiesto, anche in tempi non sospetti, come potessero tanti amici, tante persone normali diventare fans sfegatati, ultrà, del nuovo che avanza. Sentivo nelle loro parole, negli argomenti (?) che adducevano a sostegno del nuovo credo, l'eco chiarissima dell'indottrinamento subito attraverso dosi massicce di programmi Mediaset e dintorni. 
(Immaginarsi se, adesso, possano coinvolgermi le parole chiave lanciate dal giovane sindaco fiorentino!)

Ora che la rappresentazione tragicomica volge al termine - non sappiamo ancora con quali effetti disastrosi per l'Italia e per il futuro degli Italiani - non sento più i canti gioiosi (meno male che Silvio c'è), non vedo più i sostenitori impegnati a diffondere il verbo, non noto neanche la solidarietà generosa dovuta all'amato in difficoltà. Gli resta intorno soltanto una massa di profittatori, di opportunisti acrobatici, pronti a fare il salto della quaglia al momento più propizio. Saranno loro i più acerrimi critici del regime in dissoluzione. La maggioranza, che l'Italia gli ha assicurato per troppi anni, si scioglierà come neve al sole e cercherà di accasarsi nel modo migliore. 

Spero, solo, che non si vada alla ricerca di un altro uomo della provvidenza, che si valutino di ciascuno cui affideremo le sorti del Paese i trascorsi, l'affidabilità personale, i progetti concreti, la capacità di fare squadra, gli obiettivi dichiarati e non.  Mi auguro, infine, che lorsignori vogliano consentire agli Italiani di poter scegliere non a scatola chiusa.

Nessun commento:

Posta un commento

Stai per lasciare un commento? Lo leggerò volentieri ma ti chiedo per correttezza di firmarlo. In caso contrario sarò costretto a cestinarlo.
Ti ringrazio, Victor

Il miglior motore di ricerca