Informazioni personali

La mia foto
Amo riflettere e ragionare su quanto vedo e sento.

Benvenuto nel mio blog

Dedicato a quei pochi che non hanno perso, nella babele generale, la capacità e la voglia di riflettere e ragionare.
Consiglio, pertanto, di stare alla larga a quanti hanno la testa imbottita di frasi fatte e di pensieri preconfezionati; costoro cerchino altri lidi, altre fonti cui abbeverarsi.

Se vuoi scrivermi, usa il seguente indirizzo: mieidee@gmail.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

26 maggio 2011

L'Italia è pronta: Milano e Napoli certificheranno la svolta

Anche nei piccoli centri di questo Paese martoriato si assiste ad una fioritura di iniziative per stimolare i cittadini a partecipare ai referendum di giugno; aumenta inesorabilmente l'elenco dei giornalisti che non vogliono prestare la faccia ai TG targati Minzolini: ultima della serie è Elisa Anzaldo che segue la scelta di Busi e Ferrario (per Minzolini rimane a disposizione il posto di Fede che lascerà per raggiunti limiti di età o di decenza); continuerà ancora per due giorni l'attacco forsennato e controproducente di una destra impazzita nei confronti di Pisapia e De Magistris assieme all'offerta di saldi per tutte le stagioni, come al mercatino dell'usato. 
Ma la dice lunga la scelta di Pisapia da parte della buona borghesia milanese con Piero Bassetti e da una fetta importante del mondo vicino alla curia, mentre Antonio D'Amato, l'ex di Confindustria, a Napoli vota e fa votare De Magistris.

A detta del premier, la Moratti e Lettieri sono persone che hanno gestito aziende, sono capaci di prendere delle decisioni, mentre gli altri sono amministratori improvvisati. Io credo che Pisapia e De Magistris non riusciranno a vincere, se a Milano e Napoli la gente andrà a votare senza lasciare a casa il cervello.
Io dico che per i due candidati del PDL l'avere gestito aziende li rende molto simili a lui e i cittadini di Milano e Napoli hanno davanti agli occhi l'uso che da oltre un decennio fa della cosa pubblica. Proprio perché useranno il cervello, non facendosi abbindolare dalle televendite e dalle barzellette, i cittadini di Milano e Napoli decreteranno con il loro voto la vittoria di Pisapia e De Magistris producendo una svolta epocale di cui tutta l'Italia ha un estremo bisogno. 
Lasciamo a casa il cervello di Pietro Spataro
Ebbene sì, confessiamo di voler lasciare a casa il cervello. Lasciarlo tranquillo di pensare a quel che sta accadendo attorno a noi, di valutare i danni che un premier-padrone ha fatto al Paese, di ricordare i vergognosi colpi bassi di Letizia Moratti contro Pisapia, gli allucinanti manifesti di tal Lassini contro le Br in Procura, le incredibili aggressioni a De Magistris a colpi di ruspe in garage. E ancora: libero, il nostro cervello, di ripassare gli attacchi continui ai pm, ai giudici, ai comunisti, ai cittadini che rispettano le regole, alla Corte Costituzionale e al Capo dello Stato, di rileggersi gli atti dei processi e le accuse di prostituzione minorile e soprattutto di ricordare l'elenco dei cassintegrati, dei licenziati, le fabbriche chiuse, i dati drammatici della crisi, la povertà che si diffonde. Sì, lasciamolo a casa il nostro cervello, come suggerisce Berlusconi. Facciamoci una bella passeggiata al sole. Poi torniamo a riprenderlo e portiamolo con noi alle urne. Si sarà fatto l'idea giusta.
L'Italia è pronta alla svolta!
Occorre che se ne renda presto conto anche questa opposizione parlamentare.

Leggi anche:
Per chi ha cervello di Concita De Gregorio
Don Virginio Colmegna: Votare Moratti è contro il Vangelo
L’appello di don Farinella ai cattolici: Votiamo Pisapia e De Magistris
Don Gallo infiamma la piazza di Pisapia

E per chiudere, l'ultima delle migliaia di battute indecenti di un personaggio indecente:
Il presidente Mubarak è stato trattato in modo indecente. Adesso telefonerò al nuovo governo egiziano e ne chiederò la scarcerazione assumendo che è lo zio di Ruby!

Nessun commento:

Posta un commento

Stai per lasciare un commento? Lo leggerò volentieri ma ti chiedo per correttezza di firmarlo. In caso contrario sarò costretto a cestinarlo.
Ti ringrazio, Victor

Il miglior motore di ricerca