Informazioni personali

La mia foto
Amo riflettere e ragionare su quanto vedo e sento.

Benvenuto nel mio blog

Dedicato a quei pochi che non hanno perso, nella babele generale, la capacità e la voglia di riflettere e ragionare.
Consiglio, pertanto, di stare alla larga a quanti hanno la testa imbottita di frasi fatte e di pensieri preconfezionati; costoro cerchino altri lidi, altre fonti cui abbeverarsi.

Se vuoi scrivermi, usa il seguente indirizzo: mieidee@gmail.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

06 febbraio 2012

Possiamo tornare a vedere di notte le lucciole?


Quando usiamo il termine lucciole, pensiamo a corpi in vendita ad ogni angolo che offrono l'amore a saldo, come recita la poesia di Cresy Crescenza,  e non alla lucciola della filastrocca che 
brilla di notte e nessuno sdrucciola,
di notte brilla con mille sorelle
e par che il cielo abbia perso le stelle
che son cadute tutte sul prato
e tu cammini… in un cielo stellato! 


Già nel 1975, in Scritti corsari, Pasolini sosteneva che nei primi anni sessanta, a causa dell'inquinamento dell'aria, e, soprattutto, in campagna, a causa dell'inquinamento dell'acqua (gli azzurri fiumi e le rogge trasparenti) sono cominciate a scomparire le lucciole. Il fenomeno è stato fulmineo e folgorante. Dopo pochi anni le lucciole non c'erano più. (Sono ora un ricordo, abbastanza straziante, del passato: e un uomo anziano che abbia un tale ricordo, non può riconoscere nei nuovi giovani se stesso giovane, e dunque non può più avere i bei rimpianti di una volta). Quel qualcosa che è accaduto una decina di anni fa lo chiamerò dunque scomparsa delle lucciole.  

Ma il fotografo giapponese Tsuneaki Hiramatsu ha catturato la loro bellezza in una luce completamente nuova, utilizzando la fotografia time-lapse. Le immagini sono state scattate in tutto il Giappone, l'effetto è stato ottenuto utilizzando diverse esposizioni e aperture sulla sua macchina fotografica Nikon. Queste fotografie di Hiramatsu sono state scattate nelle zone selvagge della Prefettura di Okayama - nessuna di esse è stata catturata con i flash della fotocamera o la luce artificiale. 







Le lucciole vivono ancora e prosperano in condizioni di umidità, e possono trovarsi in tutti i continenti eccetto l'Antartide. Ma stanno scomparendo in tutto il mondo a causa dell'inquinamento dell'habitat, dell'immissione di veleni nell'atmosfera e dell'incremento del traffico. Ci sono, tuttavia, alcune cose che possiamo fare per aiutare le lucciole a fare ritorno nelle nostre zone. Lasciare un certo margine di natura selvaggia sulla nostra proprietà: alberi della foresta, letame ed erbe lunghe creano ambienti accoglienti per le lucciole. Stagni e corsi d'acqua sono fondamentali per il loro ambiente, e si può incoraggiare ulteriormente il loro numero, riducendo la quantità di luce nel nostro giardino di notte ed eliminando i fertilizzanti chimici e i pesticidi. Seguendo queste indicazioni (ed altre ancora) - come suggerisce Firefly, è possibile tornare a vedere le lucciole. 

Fonti:
Daily Mail Online
Digital Photo Blog
Firefly
Portfolio poetico
La fattoria di Nonna Sara
P.P. Pasolini - Scritti Corsari

Nessun commento:

Posta un commento

Stai per lasciare un commento? Lo leggerò volentieri ma ti chiedo per correttezza di firmarlo. In caso contrario sarò costretto a cestinarlo.
Ti ringrazio, Victor

Il miglior motore di ricerca