Informazioni personali

La mia foto
Amo riflettere e ragionare su quanto vedo e sento.

Benvenuto nel mio blog

Dedicato a quei pochi che non hanno perso, nella babele generale, la capacità e la voglia di riflettere e ragionare.
Consiglio, pertanto, di stare alla larga a quanti hanno la testa imbottita di frasi fatte e di pensieri preconfezionati; costoro cerchino altri lidi, altre fonti cui abbeverarsi.

Se vuoi scrivermi, usa il seguente indirizzo: mieidee@gmail.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

08 maggio 2012

Amministrative 2012 - Spunti di riflessione

I primi risultati valutabili offrono dati sconcertanti anche se, in parte, prevedibili. L'affluenza alle urne è in calo ovunque, e si attesta attorno al 67% degli aventi diritto; un dato basso per consultazioni locali, di solito più vicine ai cittadini. L’altro dato che emerge è la scarsa tenuta dei partiti che sostengono il governo e l’avanzata delle liste 5 Stelle con i loro candidati che a Parma vanno al ballottaggio con il candidato del centrosinistra Bernazzoli e a Genova potrebbe succedere la stessa cosa con Doria. A Palermo, dopo le discusse primarie che assegnarono la vittoria a Ferrandelli su Rita Borsellino, l’ex sindaco Leoluca Orlando sbaraglia il candidato sostenuto dal Pd, e il ballottaggio potrebbe vederli contrapposti in una inedita sfida. Verona riconferma, senza ombra di smentite, il leghista anomalo Tosi che salva la faccia alla Lega. Il Pdl, primo partito in Parlamento, si è liquefatto, il centro di Casini non si materializza, il Pd è in sofferenza. 

Ci sono tutti gli elementi perché Beppe Grillo possa cantar vittoria. Adesso c'è da valutare, se qualche candidato sindaco dele Liste 5 Stelle riuscirà a farcela, come passerà dalla protesta all'azione nel rispetto del Programma del Movimento; se i partiti tradizionali, maggioranza e opposizione in parlamento, sapranno trarre le dovute conseguenze dall'esito del voto rapportandosi seriamente ai cittadini, modificando stile e approccio alla realtà, producendo i cambiamenti tanto attesi, non ultima la riforma elettorale.
Non sono immaginabili, comunque, radicali cambiamenti che metterebbero in discussione la sopravvivenza stessa del personale politico ampiamente screditato. I partiti meno presentabili faranno un po' di lifting di facciata rischiando di venir travolti, alle prossime consultazioni politiche, da un'ondata di rigetto che non riusciranno ad esorcizzare chiamandola antipolitica.

Nessun commento:

Posta un commento

Stai per lasciare un commento? Lo leggerò volentieri ma ti chiedo per correttezza di firmarlo. In caso contrario sarò costretto a cestinarlo.
Ti ringrazio, Victor

Il miglior motore di ricerca