Informazioni personali

La mia foto
Amo riflettere e ragionare su quanto vedo e sento.

Benvenuto nel mio blog

Dedicato a quei pochi che non hanno perso, nella babele generale, la capacità e la voglia di riflettere e ragionare.
Consiglio, pertanto, di stare alla larga a quanti hanno la testa imbottita di frasi fatte e di pensieri preconfezionati; costoro cerchino altri lidi, altre fonti cui abbeverarsi.

Se vuoi scrivermi, usa il seguente indirizzo: mieidee@gmail.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

10 marzo 2012

L'Italia e la sua considerazione nel mondo

Ma guarda te! Gli esponenti più accreditati dell'ex maggioranza, tutti lì a notare la scarsa considerazione in cui è tenuta l'Italia nel consesso internazionale! 
In India i nostri marò, accusati di aver ucciso due pescatori indiani scambiati per pirati, sono trattenuti in carcere, in attesa di stabilire a chi spetti la gestione dell'eventuale processo; in Nigeria fallisce il blitz delle teste di cuoio inglesi, attuato all'insaputa del governo italiano, con la conseguente uccisione dei due ostaggi, l'italiano Franco Lamolinara e l'inglese Cristopher Mc Manus. 
E tutti lì a gridare allo scandalo, fino alla richiesta di dimissioni del ministro degli esteri da parte del leghista Maroni. 

Come se ci fossimo dimenticati che questo governo è in carica da poco più di 100 giorni proprio per tappare e gestire le falle che il governo precedente aveva lasciato! Come se ci fossimo dimenticati quale fosse la politica estera e la considerazione dell'Italia nell'era Berlusconi! Come se ci fossimo dimenticati che l'attuale governo, solo qualche giorno fa, è stato accusato di interferire in ambiti non di sua competenza, avendo come missione riconosciuta il risanamento economico e finanziario! 

Io non amo particolarmente l'attuale governo perché non mi è apparso affatto equo il modo in cui ha avviato il risanamento della nostra economia e delle  nostre finanze, anche se alcuni provvedimenti sembrano andare nella giusta direzione. Ma vivaddio, è proprio al governo Monti che dobbiamo se l'Italia comincia a riconquistare faticosamente credito e fiducia in ambito internazionale! Quel credito e quella fiducia che il precedente governo-barzelletta era riuscito, in pochi anni, a dissipare completamente. 

Pare sia rientrato solo ieri dalla sua visita privata all'amico Putin. Mi chiedo come mai non gli abbia chiesto la cittadinanza russa.  


O forse l'ha fatto: è l'ultima possibilità che gli rimane dopo aver perso i veri amici africani


La verità è che la malapolitica, messa nell'angolo dai tecnici con il beneplacito dell'opinione pubblica, scalpita per il timore concreto di perdere completamente la faccia e il consenso presso gli elettori.  
Ma ogni suo maldestro tentativo di uscire dall'angolo sembra destinato a produrne l'uscita di scena definitiva. 

Nessun commento:

Posta un commento

Stai per lasciare un commento? Lo leggerò volentieri ma ti chiedo per correttezza di firmarlo. In caso contrario sarò costretto a cestinarlo.
Ti ringrazio, Victor

Il miglior motore di ricerca