Informazioni personali

La mia foto
Amo riflettere e ragionare su quanto vedo e sento.

Benvenuto nel mio blog

Dedicato a quei pochi che non hanno perso, nella babele generale, la capacità e la voglia di riflettere e ragionare.
Consiglio, pertanto, di stare alla larga a quanti hanno la testa imbottita di frasi fatte e di pensieri preconfezionati; costoro cerchino altri lidi, altre fonti cui abbeverarsi.

Se vuoi scrivermi, usa il seguente indirizzo: mieidee@gmail.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

25 ottobre 2009

Cosa devono vedere e sentire ancora gli Italiani desiderosi di integrità e pulizia?

Oggi è domenica 25 ottobre e, ancora una volta (ma fino a quando?) andrò, come altri cittadini delusi ma desiderosi di respirare un'aria più pulita, ad esprimere un voto per il cambiamento, mentre penso a quanto si assiste da qualche tempo in quest'Italia tradita e offesa.

Abbiamo visto chi ci governa muoversi fra orge e festini perfettamente a suo agio, mentre il paese affonda in una crisi di proporzioni gigantesche; promettere la costruzione del ponte sullo stretto mentre le popolazioni interessate chiedono a gran voce le infrastrutture non più rinviabili; procurare in cambio di prestazioni sessuali (o altro) candidature politiche, ministeri, carriere artistiche (o altro ancora); giornali e TV che da mezzi d'informazione al servizio del cittadino si trasformano in cani a difesa del potere di cui nascondono le magagne per cercarle o costruirle di sana pianta tra i presunti nemici; un'opposizione parlamentare incapace di una concreta e forte iniziativa per impedire la deriva in cui siamo trascinati; il PD, maggior partito dell'opposizione, che si dilania da mesi in una guerriglia intestina in cui vorrebbe coinvolgere iscritti, elettori e simpatizzanti (e magari qualche aderente ad altre formazioni) per eleggere il proprio segretario e, soprattutto, per poter dire "vedete quanti siamo?"; forze e gruppuscoli di sinistra, fuori dal parlamento anche per gli errori commessi, che invece di trovare una piattaforma comune intorno a cui aggregarsi, operano in formazione sparsa "fedeli ai principi" ma privi di voce e di credibilità.

Ultimo, lo scandalo che ha travolto il governatore del Lazio, Piero Marrazzo, scoperto in un incontro clandestino transex, ricattato, costretto a pagare per nascondere la verità e, infine, capace, a suo merito, di una deposizione veritiera ai magistrati e dell'autosospensione dall'incarico.
Nello sfondo, un paese che affonda negli scandali, nella corruzione, nella regressione sociale, economica e morale come si trattase di un destino ineluttabile.


Andremo, tuttavia, ancora una volta a votare perchè, al di là degli errori e delle debolezze umane, crediamo ancora in un'idea di paese, di politica, di democrazia e cerchiamo gli uomini che quest'idea sappiano e vogliano finalmente interpretarla.
Sarà vero?

2 commenti:

  1. matilde25.10.09

    Certo la vicenda Marrazzo è imbarazzante per il PD che oggi si mette l'abito pulito e spera di festeggiare buoni risultati, indipendentemente da chi sarà eletto. Però a noi elettori non interessano i giochi di letto né di sinistra né di destra. Quella di Marrazzo è una vicenda privata, fatti suoi (e di sua moglie soprattutto), anche se è stata scaraventata in prima pagina e dunque è diventata di dominio pubblico. Ma, a quanto pare, è la storia di un vizietto privato..niente di paragonabile ai vizietti del "Papi", gravissimi perché da vicenda privata (di cui a noi, ripeto, non importa un fico secco) si trasformano in ripugnante vicenda di scambio di favori con tanto di collocazione al Parlamento europeo delle prediLette.
    E dunque Marrazzo, per una vicenda scomoda ma privata che è venuta a galla, si è autosospeso..
    Mister B. invece, nonostante la corruzione che c'è dietro il suo vizietto, rimane a galla...tanto per rimanere nella metafora dell'articolo..

    RispondiElimina
  2. maurizio26.10.09

    Mi spiace caro Vito,
    io proprio non mi sento "li".
    Berlusconi tanto criticato, spesso più che giustamente, almeno gradisce, e devo dire anche molto, la "cicilla", almeno da quel punto di vista è normale.
    Diversi altri che per sfiga della sinistra giocano col P.D. godono in maniera alquanto diversa ed innaturale.
    Io personalmente non ho nulla contro i diversi (perchè diversi sono, ma che perlomeno lo facciano senza tanta pubblicita blasfema).
    In natura, o si e è maschio o si è femmina o ermafroditi(casi molto rari e primordiali) altri non ne vedo.
    Nel P.D. mi sembra che ci sia anche qualche altra cosuccia.
    Allora io direi : Guardiamo il trave nel nostro occhio, perchè la pagliuzza nell'occhio del vicino non è proprio nulla al confronto"
    Ciao Vito

    RispondiElimina

Stai per lasciare un commento? Lo leggerò volentieri ma ti chiedo per correttezza di firmarlo. In caso contrario sarò costretto a cestinarlo.
Ti ringrazio, Victor

Il miglior motore di ricerca