Informazioni personali

La mia foto
Amo riflettere e ragionare su quanto vedo e sento.

Benvenuto nel mio blog

Dedicato a quei pochi che non hanno perso, nella babele generale, la capacità e la voglia di riflettere e ragionare.
Consiglio, pertanto, di stare alla larga a quanti hanno la testa imbottita di frasi fatte e di pensieri preconfezionati; costoro cerchino altri lidi, altre fonti cui abbeverarsi.

Se vuoi scrivermi, usa il seguente indirizzo: mieidee@gmail.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

27 gennaio 2012

Cresce in Italia il ri-sentimento antitedesco

Siamo sinceri: qualcuno si è meravigliato che il capitano coinvolto nella tragedia della Costa Concordia fosse italiano? Qualcuno riesce ad immaginare che un capitano tedesco o, meglio ancora, uno britannico avrebbero potuto compiere una tale manovra, comprensiva di omissione di soccorso? 

Questo è l'incipit dell'articolo di Jan Fleischhauer su Der Spiegel, dall'emblematico titolo Omissione di soccorso all’italiana

Già da questi soli elementi si coglie la becera idea di razza sottesa al punto di vista dell'esimio giornalista. 
Il capitano Schettino ha sbagliato - è vero - una, due, tre volte e più. Adesso è in attesa di giudizio assieme ad altri eventuali responsabili del disastro. Ma da qui ad identificare le gravissime responsabilità di un individuo con il carattere di un popolo ce ne corre, Sehr geehrter Herr Fleischhauer. 

Rispondere, d'altra parte, come fa Sallusti sul Giornale, A noi Schettino, a voi Auschwitz significa mettersi sullo stesso piano di un settimanale cafone, che parla più alla pancia che alla testa dei suoi lettori tedeschi. 
Alle persone di buon senso, sia italiane che straniere, basta considerare il comportamento encomiabile degli abitanti del Giglio, l'impegno incondizionato e spasmodico di tutte le unità di soccorso, finalizzato a recuperare le vittime, salvare i superstiti e le loro suppellettili, per esprimere giudizi seri sul popolo italiano. Siamo fatti così, Sehr geehrter Herr Fleischhauer, se ne faccia una ragione. E questo è ciò che pensano anche tanti suoi connazionali, quelli che hanno avuto tempo e modo di riflettere sulle boiate più antiche e recenti, prodotte da una Weltanschauung, cui la storia vi inchioda. 
Non Mussolini, nè Berlusconi o Bossi, con i loro mezzi, sono riusciti a cambiarci i connotati. 
Non credo possa riuscirci  Lei con le sue idiozie. Buona fortuna! 

Se lo Spiegel ci dà degli Schettino
Spiegel online: Ma vi sorprendete che il comandante fosse un italiano? 
A NOI SCHETTINO, A VOI AUSCHWITZ 

Nessun commento:

Posta un commento

Stai per lasciare un commento? Lo leggerò volentieri ma ti chiedo per correttezza di firmarlo. In caso contrario sarò costretto a cestinarlo.
Ti ringrazio, Victor

Il miglior motore di ricerca